Ultralap 430: ZaReason lancia il primo Ultrabook Linux

ZeReason Ultralap 430, un Ultrabook Linux

La californiana ZaReason è specializzata nella creazione di notebook e desktop customizzati, ma questa volta ha deciso di creare qualcosa di davvero speciale: un ultrabook basato su Linux, il primo al mondo: il suo nome è Ultralap 430. Anche Dell ci sta lavorando con il suo Project Sputnik, ma è solo un esperimento per ora.

L'Ultralap 430 è un apparecchio di ultima generazione, allo stato dell’arte per questi computerini sottili e leggeri a cui Intel tiene parecchio. Al suo interno alberga un chip Ivy Bridge Core i3, almeno nella configurazione base, oppure un più costoso e potente Core i5 da 1.7 GHz. La RAM parte da 4GB ed arriva fino a 16GB.

La memoria interna è suddivisa in un SSD principale da 32GB, espandibile fino a 256GB. C’è un drive secondario, deciso dall’utente, che può essere HDD o SSD. Insomma, per dirla in parole povere è una soluzione ibrida come spesso vanno di moda sul mercato attuale. La batteria è garantita per circa sei ore.

Il display è purtroppo glossy, non il massimo per lavorare all’aria aperta (mi risultava che in California avessero un sacco di sole - ma nulla, mi sa che non hanno colto il problema), ma è un 14” illuminato a LED 1366x768. La GPU, come spesso accade negli ultrabook, è affidata ad un processore integrato Intel HD 4000.

Il sistema operativo sfruttato da questo sottile e leggero apparecchio è un qualsiasi open source con il pinguino: Ubuntu, Kubuntu, Fedora, Debian o Mint sono le opzioni che vengono offerte come “preinstallate”. Per una volta siamo sicuri che non ci sarà crapware! Il prezzo è di $899 per un modello base. Peccato ci separi un oceano, anche perché il servizio clienti di ZeReason è considerato ottimo e molto puntuale: esattamente quello che serve quando si acquista un costoso ultrabook che ha un po’ il fascino della “fuoriserie”.

Via | Geek.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: