Microsoft lavora già ai tablet Surface 2.0

Microsoft Surface e tastiera

“Che Acer vada a quel paese” - non posso garantirvi che queste siano le parole di Ballmer, ma posso invece confermarvi che Microsoft sta già lavorando alla seconda generazione dei suoi discussi tablet Surface, che (si spera) vedranno la luce in congiunzione con il lancio ufficiale dell’ormai imminente Windows 8. Certo, è assolutamente normale lavorare a progetti futuri mentre si stanno producendo gli attuali - è il ciclo dell’hardware, ma è un chiaro indicatore delle strategie future di Microsoft.

Techradar è stato il primo a pubblicare la notizia, dedotta da una dozzina di annunci di lavoro che fanno presagire quanto la missione di sia a lungo termine. Insomma, l’idea è di continuare a creare prodotti consumer - per quanto Redmond abbia cercato di calmare gli OEM spiegando che i Surface sono delle “dimostrazioni” di quello che Windows 8 dovrebbe essere idealmente, un mero “suggerimento”.

Nei dodici annunci ce n’è uno che parla anche di integrare “grandi” schermi touch in apparecchi elettronici, quindi si può supporre che il lavoro sui famosi “tavoli” touch stia continuando. Questo però è un caso isolato, dato che pare evidente la concentrazione nel campo degli apparecchi mobile.

Come Google con il suo Nexus 7, anche Microsoft è diventata una compagnia hardware+software in stile Apple, cercando di copiare l’incredibile successo di Cupertino e nella speranza di superare il periodo di adattamento iniziale. Anzi, forse è proprio il rivale Google a dare spazio di manovra a Redmond: siccome anche i produttori di Android sono nel settore hardware, a chi si potrebbero rivolgere gli OEM per “punire” Microsoft?

L’unica maniera per uscire da questo cul-de-sac è indipendente dalla volontà dei produttori ed assemblatoti esterni: serve che Surface si riveli un insuccesso commerciale. Purtroppo questa sarebbe una pessima notizia anche per coloro che sopravvivono nell’ecosistema Windows.

Via | Techradar | The Next Web

  • shares
  • Mail