Xiaomi, addio alla realtà virtuale

Xiaomi avrebbe deciso di abbandonare il settore della realtà virtuale sciogliendo il team che se ne occupava.

Oculus Go

Sembra che Xiaomi abbia deciso di mettere la parole fine alla sua esperienza all'interno del mercato della realtà virtuale. Per chi non se lo ricordasse, il costruttore cinese aveva collaborato con Oculus per la realizzazione di Oculus Go, un visore standalone che ha avuto un buon successo. Contestualmente, Xiaomi aveva anche lanciato Xiaomi Mi VR, sostanzialmente una versione dell'Oculus Go dedicata solamente per il mercato cinese.

Secondo un report, Xiaomi avrebbe sciolto il team che si occupava dello sviluppo del visore. Team che si occupava pure dello sviluppo della piattaforma che sta alla base sia dell'Oculus Go che del Xiaomi Mi VR.

Questa notizia potrebbe mettere in dubbio il futuro del prodotto di Oculus ma i suoi acquirenti possono, in realtà, stare tranquilli. Facebook che controlla Oculus, ha fatto sapere che Oculus Go continuerà ad essere supportato e prodotto. Il social network, tuttavia, non ha voluto commentare l'indiscrezione dell'uscita dal mercato della realtà virtuale di Xiaomi.

Nessun problema, quindi, per Oculus Go che continuerà a ricevere costanti aggiornamenti software. Da capire i motivi che avrebbero spinto Xiaomi a questa decisione. Probabilmente, la società cinese non ha ottenuto i risultati sperati.

Ovviamente non è da escludersi un ripensamento in futuro ma per il momento sembra che l'avventura nel mercato della realtà virtuale per Xiaomi sembra essere conclusa.

  • shares
  • Mail