Acer dice addio al low-cost, Packard Bell prenderà il suo posto

Acer S7Acer si prepara a lasciare definitivamente il settore dei portatili low-cost lasciandolo in mano all'olandese Packard Bell, ormai parte della multinazionale taiwanese già dal 2008. La mossa può sembrare anomala, ma ha una ragione ben precisa: allontanarsi dal settore economico servirà a definire il brand verso quegli standard più alti che l'azienda rincorre già da tempo, sopratutto grazie alla recente invenzione degli Ultrabook da parte di Intel.

"So che può sembrare un messaggio conflittuale", dichiara un portavoce Acer a TechRadar, ma "[ci stiamo] allontanando dalla fascia economica. Ci sarà una fase transitoria ma l'obbiettivo sarà quello dei prodotti di circa 400£ (~500€). Acer diventerà premium e cercheremo di separare i due marchi il più possibile, così che il consumatore medio non avrà idea che si tratterà della stessa azienda".

Acer, che da un più di un decennio è sempre stata sinonimo di qualità a prezzi popolari si prepara dunque a concentrarsi sulla fascia media e alta del mercato, occupata da concorrenti come Asus, Dell e HP.

Via | TechRadar

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: