Archos Safe-T Touch, portafogli hardware per cripto-risorse

Archos annuncia Safe-T Touch, il primo portafogli hardware per cripto-risorse: ecco come funziona.

Il primo portafogli hardware sicuro per le criptomonete con touch screen è qui: Archos ha infatti appena annunciato ufficialmente Archos Safe-T Touch, una soluzione con touch screen, interfaccia Android e piattaforma servizi integrata, dedicata a tutti coloro che già possiedono criptovalute o che desiderano aprire un nuovo account e investire, consapevolmente e responsabilmente, in questo nuovo tipo di moneta.

Progettato in collaborazione con Prove & Run, Archos Safe-T Touch consente di avviare e ricevere transazioni, verificare i saldi e le evoluzioni delle valute digitali - così da massimizzare il ROI - e infine scambiare cripto-beni con altri utenti; incorporano un'area di esecuzione sicura, isolata da quella del sistema operativo Android, per garantire la massima sicurezza. Peraltro, vi è a bordo un lettore di impronte digitali in modo tale che ad accedere al portafoglio elettronico possa essere solo il titolare. Safe-T Touch non si collega mai ad Internet, ma si sincronizza solo ed esclusivamente mediante Bluetooth protetto e su richiesta esplicita del titolare.

"Vogliamo democratizzare le cripto-valute, rendere accessibili le informazioni, facilitare e assicurare gli scambi per offrire agli utenti una soluzione chiavi in mano" afferma Loic Poirier, CEO di ARCHOS.

Mentre sarà lanciato ufficialmente al CES 2019 di Las Vegas, il portafogli hardware per le criptovalute di Archos sarà disponibile sul mercato a partire da gennaio 2019, a un prezzo non ancora reso noto.

  • shares
  • Mail