Droni, Amazon brevetta un sistema antifurto per i pacchi

Amazon ha brevettato un sistema antifurto per i droni che consegnano i pacchi.

Droni

Amazon sta lavorando da tempo ad un sistema di consegna basato sui droni. Proprio di recente, il colosso dell'ecommerce ha brevettato un particolare sistema antifurto dedicato ai droni spedizionieri. L'idea alla base di questo brevetto è semplice. I droni che consegneranno i pacchi voleranno in completo automatismo e c'è sempre il rischio che qualcuno decida di intercettarli per rubare il loro contenuto. Amazon ha quindi pensato ad un sistema antifurto proprio per queste situazioni. Il brevetto porta la data del 2016 ma solo adesso è stato approvato. Trattasi, in buona sostanza, di un sistema in grado di rilevare e contrastare eventuali tentativi di hacking del drone da parte di eventuali malfattori che potrebbero provare a prenderne il controllo da remoto per rubare i prodotti trasportati.

Il brevetto spiega che il drone, mentre vola verso il punto di consegna, riceve due segnali separati: il primo è quello del suo sistema di gestione ed il secondo è una sorta di segnale di controllo. Se durante il volo, questo secondo segnale dovesse scomparire, il drone entrerebbe automaticamente in una modalità di sicurezza che prevede diverse azioni. Per esempio, il drone potrebbe volare fino ad un punto prefissato dove atterrare, oppure potrebbe provare ad escludere il segnale pirata, attivare sistemi di volo di backup ed altro.

Trattasi di un brevetto, ovviamente, ma Amazon sta preparando la base per il suo servizio di consegna dei droni e quindi non è assolutamente da escludersi che questo sistema antifurto possa trovare davvero spazio quando il colosso dell'ecommerce riuscirà davvero a far volare la sua flotta di droni spedizionieri.

  • shares
  • Mail