Mercato smartwatch in crisi, calo del 50% nel terzo trimestre 2016

smartwatch-tag-heuer.jpg

Stando a un report di IDC pare che il mercato degli smartwatch sia profondamente in crisi. Diciamo pare perché visto che il periodo di riferimento è il terzo trimestre 2016 il calo potrebbe essere dovuto al fatto che non sono stati proposti nuovi modelli di orologio dalle varie compagnie (fatta eccezione per Apple Watch 2, che ha fatto registrare delle buone vendite dopo la presentazione dei primi di settembre).

I dati non ci sorprendono affatto: si parla di un calo pari al 52% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tra le motivazioni non c'è solo la mancanza di proposte ma anche il fatto che il dispositivo sia un prodotto di nicchia e che non si sia ritagliato ancora il suo spazio nella vita quotidiana. Anche perché, diciamocelo, un utente non spenderà mai duecento euro circa per acquistare un orologio, a meno che questo orologio non abbia qualcosa che gli permetta di essere davvero utile.

La vendita di smartwatch non è solo in calo ma sta anche cambiando: se Apple primeggiava con con il 70% di share adesso invece lo fa ma con il 41, anche per via di Garmin, che è passata dal 2% del 2015 al 20% di questo trimestre. Restano quasi invariati i dati relativi a Samsung e Motorola, che però hanno lanciato sul mercato (non nel terzo trimestre) degli smartwatch di tutto rispetto. Serve comunque più innovazione e qualcosa che renda davvero indispensabili prodotti come gli smartwatch: cosa impossibile ma tant'è.

Via | Cnet.com

La foto è usata a scopo puramente illustrativo

  • shares
  • Mail