Il giudice robot diverrà presto realtà, a Londra si lavora sull'Intelligenza Artificiale

giudice-robot.png

Scienziati e ingegneri dello University College di Londra stanno lavorando a un algoritmo che permetterà a un'Intelligenza Artificiale di analizzare documenti legali e determinare il verdetto finale di un processo. Nel caso in cui la percentuale di affidabilità fosse soddisfacente si tratterebbe senz'altro di un grande passo in avanti per la tecnologia e per le scienze giuridiche perché il robot in questione potrebbe essere un perfetto assistente per qualsiasi giudice; al momento però su quasi 600 cause (tutte basate su violazione di privacy e diritti umani) la percentuale si attesta sul 79%: ciò significa insomma che in 79 casi su 100 il robot ha fatto le stesse valutazioni del giudice. Un buon risultato ma serve molto di più.

Si spera che nessuno a Londra possa aver pensato di sostituire giudici o avvocati, e infatti stando alle parole del responsabile del progetto, il dottor Nikolaos Aletras, l'intenzione non è questa: l'obiettivo in effetti pare essere quello di sviluppare un'Intelligenza Artificiale in grado di identificare casi simili, cosa che accelererebbe di non poco i tempi della giustizia.

Non siamo ancora agli inizi degli studi ma siamo senz'altro lontani da un'Intelligenza Artificiale fatta e finita, dai giudici robot che insomma si vedono nei cartoni animati o in alcuni film: non appena ne sapremo di più ovviamente vi aggiorneremo.

Via | The Guardian

  • shares
  • Mail