Misfit Phase, un orologio analogico per il fitness tracking

Il mercato dei dispositivi indossabili è ormai piuttosto vasto ed offre una variegata scelta di soluzioni adatte a diversi gusti ed esigenze. Alcuni dei wearables reperibili in circolazione cercano di sfuggire alla categorizzazione, provando a presentare qualcosa di diverso, come nel caso del nuovo Misfit Phase.

Il brand Misfit è già piuttosto conosciuto nel segmento dei gadget indossabili e soprattutto nell'ambito del fitness tracking. Il Phase non è diverso in questo senso ma non è propriamente uno smartwatch come lo si intende oggigiorno.

Il nuovo dispositivo di Misfit si presenta principalmente come un classico orologio analogico dotato di alcune funzionalità speciali. Il suo design segue le linee guida degli altri dispositivi Misfits esibendo un quadrante rotondo racchiuso in un telaio metallico dall'estetica piuttosto pulita e semplice.

Il cinturino è ovviamente sostituibile e non c'è alcun display digitale, solo un classico quadrante con lancette che ospita un piccolo LED. Gli equipaggiamenti del Phase consistono in quelli più basilari dei fitness trackers, escluso il sensore per il battito cardiaco – quest'ultimo è forse il difetto più grande del gadget.

Lo smartwatch ibrido di Misfit può connettersi ad uno smartphone basato su Android e fornire notifiche direttamente dal polso. I tre metodi principali sono la vibrazione, il riposizionamento delle lancette e l'attivazione del sopraccitato LED. Inoltre il bottone fisico può essere riprogrammato per compiere certe azioni in unione allo smartphone.

Misfits lancerà il nuovo Phase negli Stati Uniti a partire dal 6 novembre con un prezzo di partenza di 175 dollari.

Via | TheVerge

  • shares
  • Mail