Google VR e Daydream, realtà virtuale al Google I/O 2016

google-vr-daydream-reference.jpeg

Nel corso del keynote iniziale dell'annuale Google I/O, la compagnia di Mountain View ha presentato diverse novità interessanti che prenderanno vita nel corso dei prossimi mesi, come ad esempio il nuovo assistente virtuale Google Home.

Tra gli argomenti toccati c'era naturalmente anche quello legato alla Realtà Virtuale, tecnologia emergente che ha conquistato l'interesse di molti produttori. Google aveva già messo un piede dentro la porta con il suo Cardboard, un metodo economico per avvicinarsi alla RV con il proprio smartphone, e già da un po' di tempo circolano voci sull'arrivo di un nuovo dispositivo autonomo.

Google non ha ancora dato un nome al suo gadget ma, per l'occasione, ha messo in mostra un dispositivo di riferimento, dando un'idea di cosa aspettarsi. Quello che è stato mostrato è un modulo in grado di ospitare uno smartphone e non un vero e proprio dispositivo standalone – quest'ultimo non è stato visto nel corso della conferenza.

Ad una prima occhiata assomiglia molto ad altri gadget come il Samsun Gear VR e ne condivide diverse caratteristiche. In aggiunta al modulo principale c'è anche un piccolo telecomando come quello in corredo ad Oculus Rift, dotato di alcuni pulsanti di navigazione ed un trackpad.
Al contrario di Cardboard, il nuovo headset potrà essere usato solamente con dispositivi supportati, in grado di offrire un'esperienza di alta qualità.

Il tutto sarà supportato dall'app Daydream, una nuova piattaforma in via di sviluppo che conta diversi partner importanti come HBO, NBA, Ubisoft,o sviluppata appositamente come hub per l'esperienza virtuale integrata in Android N.

Google non ha ancora offerte tempistiche precise per il lancio ma dovremmo veder sbocciare il suo progetto per la realtà virtuale tra l'estate e l'autunno di quest'anno.

Via | TheVerge

  • shares
  • Mail