Google brevetta lenti a contatto smart da iniettare negli occhi

google-injected-smart-lenses.png

Tra le varie società che si muovono nel mercato della tecnologia da consumo ce ne sono diverse interessate, almeno un po', al campo delle biotecnologie. Google è sicuramente tra i più grandi innovatori e, a giudicare dalle varie proposte, sembra avere una particolare predilezione per ciò che concerne la vista.

Secondo quanto riportato da Forbes, un brevetto appartenente alla compagnia di Mountain View scovato di recente, illustra un particolare tipo di lenti a contatto smart da inserire direttamente nell'occhio. Il sistema prevede l'iniezione di un fluido che andrebbe a sostituire il cristallino all'interno dell'occhio dopo la sua rimozione.

All'interno del materiale si troverebbero varie componenti tra cui modulo radio, batteria, spazio di archiviazione e, appunto, una lente elettronica. Niente paura: non è previsto alcun connettore USB da infilarsi nell'occhio per la ricarica bensì un'antenna in grado di raccogliere energia di cui però non si conoscono i dettagli. In aggiunta sarebbe presente anche un dispositivo esterno, in grado di comunicare con le lenti-smart, dotato del processore per effettuare i necessari calcoli.

Il progetto fa capo alla società Verily sotto il controllo di Alphabet, società madre di Google dopo la ristrutturazione di qualche mese fa. Non è l'unico che riguarda quest'argomento. I Google Glass sono ancora in fase di sviluppo mentre, nel 2014, Google ha brevettato un set di lenti a contatto in grado di misurare la glicemia attraverso le lacrime.

Non si tratta nemmeno dell'unico concorrente. Anche altre aziende sono interessate alla cosa come ad esempio Sony, che sta sviluppando un set di lenti in grado di visualizzare video, immagini ed informazioni, e Samsung.

Naturalmente trattandosi di un brevetto potrebbe non vedere mai la luce ma, per lo meno, possiamo aspettarci qualcosa di interessante dal futuro.

Via | Forbes

  • shares
  • Mail