Huawei VR, presentato a Shanghai il visore con audio a 360°

huawei-vr.jpg

Con il debutto della prima versione commerciale di Oculus Rift, HTC Vive e, tra qualche mese, di Sony VR, questo è decisamente l'anno della realtà virtuale o, almeno, dei suoi primi passi. Samsung non è l'unico produttore di smartphone ad aver deciso di mettere un piede dentro la porta con il suo Gear VR.

Anche Huawei sembra del tutto intenzionata a sfruttare la popolarità di questa tecnologia emergente con un suo prodotto. Il gadget in questione si chiama – senza molta ispirazione - Huawei VR ed è stato introdotto dalla compagnia durante l'evento di Shanghai per il lancio di Huawei P9.

Il tutto ha un che di già visto dal momento che Huawei VR assomiglia davvero molto da vicino al coreano Gear VR. Al momento del lancio ci saranno tre modelli diversi in grado di accomodare gli attuali smartphone di punta della società cinese: Huawei P9, P9 Plus e Mate 8.

Il funzionamento è il medesimo del visore Samsung. Huawei VR è dotato di uno sportellino in cui inserire lo smartphone acceso, con l'apposita app avviata, bilancieri del volume su un lato, un pulsante per la navigazione e pannello touch. Quanto a performance si parla di lenti regolabili sovrapposte ai display Full HD dei tre succitati smartphone, con un angolo di visione di 95 gradi e 20ms di latenza.

Ciò che Huawei VR propone in più rispetto alle sue controparti è una resa audio a 360 gradi che promette performance interessanti purché, naturalmente, il contenuto supporti questa funzionalità. C'è da sorprendersi anche per la disponibilità di contenuti. Al momento del lancio il visore Huawei avrà a disposizione 4.000 film gratuiti (non necessariamente ottimizzati per la RV però), 40 titoli videoludici e diverse centinaia di immagini VR.

Non sono ancora stati rivelati né il prezzo di partenza né la data di lancio di Huawei VR.

Via | Engadget

  • shares
  • Mail