Drone Xiaomi, l'uscita è vicinissima: il robot si mostra in foto

Il nuovo drone Xiaomi si mostra in alcune interessanti foto teaser: ecco le principali novità

nuovo-drone-xiaomi.jpg

19/05/2016, ore 19.00

Quelle che vedete nel link alla fonte sono delle foto del drone Xiaomi di cui si sta parlando da moltissimo tempo ormai: la conferma è arrivata qualche giorno fa dal CEO dell'azienda, Lei Jun, e adesso queste immagini non fanno altro che fornire ulteriori informazioni sul conto del robot volante, spingendoci a credere che, forse, l'ufficializzazione potrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Niente di nuovo vien detto sul drone Xiaomi delle foto: si tratta semplicemente di una conferma, che nulla dice sulle caratteristiche tecniche del robot e sulle sue feature, anche se, per fortuna, non smentisce i rumor emersi finora, vale a dire la presenza di una fotocamera integrata per la registrazione di video 4K e il supporto al volo tramite coordinate GPS inviate dall'applicazione.

Non appena sapremo qualcosa di più su questo drone Xiaomi, vi aggiorneremo.

Via | Gizchina.com

- Mik -

Drone Xiaomi, l'uscita è vicinissima: i progetti del futuro rivelati da Lei Jun


16/05/2016, ore 18.00

Una video intervista del CEO di Xiaomi Lei Jun ci ha permesso di capire quali sono i progetti dell'azienda per il futuro e di scoprire che l'uscita del drone tanto chiacchierato in questi ultimi mesi è molto vicina: cerchiamo di fare subito il punto della situazione, visto che ne sono emerse di novità.

Lei Jun ha confermato anzitutto che la presentazione di Xiaomi Mi Band 2, sicuramente compatibile con il robot volante, è imminente; in secondo luogo, ha parlato di un visore per la realtà virtuale che arriverà più in là sul mercato, forse in concomitanza con il rilascio con un sistema di ricarica wireless e uno smartphone con display curvo: il CEO di Xiaomi, insomma, si è parecchio sbilanciato in questa video-intervista...

Ma veniamo al nostro drone: Xiaomi dovrebbe lanciarlo molto presto e potrebbe farlo anche proponendo un bundle con la Band, magari con il già citato secondo modello, visto che sarà proprio quest'ultima a permettere il controllo del robot. Al momento, sappiamo che il drone Xiaomi sarà controllabile tramite un'app iOS e Android e che permetterà di registrare video in 4K. Si parla anche di 400 euro riguardo al prezzo di vendita, ma sono ancora troppo poche le indiscrezioni in questo senso, per quanto la cifra sia senz'altro verosimile.

Via | Gizchina

- Mik -

Drone Xiaomi al Mobile World Congress 2016? Tutti i rumor sul nuovo quadricottero


17/02/2015, ore 18.00

Al Mobile World Congress 2016 potrebbe essere presentato il drone Xiaomi di cui abbiamo saputo tempo fa: non abbiamo ancora molte informazioni sul suo conto, ma il fatto che possa arrivare la prossima settimana ci entusiasma, visto che si parla di un buon prodotto, a cui si potrà accedere, tra l'altro, a prezzo decisamente abbordabile (è noto, infatti, che il rapporto qualità/prezzo dell'offerta Xiaomi è sempre conveniente).

Le news che abbiamo su questo drone Xiaomi riguardano il design: stando alle foto pubblicate da Gizmochina, e che potete vedere nel link propostovi alla fonte, il robot sarà un quadricottero con linee aerodinamiche; non sappiamo nulla sulle funzioni, ma non è stato smentito, almeno finora, il fatto che sarà possibile controllarlo anche con gesture e non solo con comandi vocali e input via smartphone e wereable.

Il Mobile World Congress 2016 è arrivato e finalmente potremo confermare o smentire definitivamente tutti i rumor rincorsisi finora su questo fantomatico drone Xiaomi (sperando che tutto non si riveli un fuoco di paglia).

Via | Gizmochina

- Mik -

Xiaomi, drone controllabile con MiBand in uscita? L'azienda al lavoro


04/02/2016, ore 18.00

La conferma è arrivata e finalmente possiamo dirvi con certezza che sì: Xiaomi è al lavoro su un drone controllabile tramite Mi Band; non ci sono ancora dettagli ufficiali sul progetto, ma è da tempo che se ne parla, anche a fronte del fatto che un'azienda come questa non può lasciarsi sfuggire il momento favorevole che il mondo della robotica in generale sta attraversando.

Parliamo, per la precisione, di un brevetto apparso recentemente in rete in cui si vede proprio un drone comandabile tramite MiBand e MiBand 1S, in quest'ultimo caso tramite gesture (nel primo, invece, il drone può essere semplicemente guidato e non risponde a nessun altro comando). Il robot in questione dovrebbe essere dotato di fotocamera e dovrebbe avere un design piuttosto diverso da quelli presenti attualmente sul mercato: si dice, infatti, che Xiaomi stesse per lanciare un robot ma che non lo ha fatto subito proprio perché troppo somigliante a quelli prodotti da DJI.

Non possiamo darvi altre informazioni certe, anche se vogliamo lasciarvi con un rumor molto interessante: il nuovo drone Xiaomi, pensate, potrebbe essere presentato il 24 febbraio assieme a Mi 5. Utopia? Staremo a vedere.

Via | Android Headlines
Fonte foto |

- Mik -

Drone Xiaomi, i primi rumor sui progetti dell'azienda


drone-xiaomi.jpg

Xiaomi ci ha abituati ai colpi di scena e anche la realizzazione di questo drone, presunta, almeno finora, ne è la più chiara dimostrazione: l'azienda, infatti, sembrerebbe al lavoro su un robot controllabile tramite MiBand, al cui sviluppo sta lavorando anche Flymi, società esperta del settore; lo dimostrerebbe un brevetto depositato presso il Chinese Intellectual Property Office, dove viene spiegato il funzionamento di un dispositivo molto particolare (quello che noi pensiamo sia un drone ma che potrebbe essere, almeno in teoria, qualcos'altro).

La caratteristica principale di questo robot firmato Xiaomi e Flymi sta proprio nella possibilità di essere comandato tramite MiBand e MiBand 1S, accessori che troviamo disponibili sul mercato (non il nostro, s'intende) a una ventina di euro circa, e che permetteranno al consumatore di attivare video, fare foto, o semplicemente dare comandi per il movimento, tramite gesture.

Abbiamo anche le prime indiscrezioni sul prezzo di questo drone Xiaomi: dovrebbe essere venduto a 999 Yuan (140 euro circa), che - come al solito - sono davvero pochi. Vi terremo aggiornati.

Via | Gizmochina

  • shares
  • Mail