Differenza tra stampanti laser e stampanti a inchiostro, guida all'acquisto

Quali sono le principali differenze tra stampanti laser e stampanti a inchiostro? Questa guida potrà aiutarvi a scegliere

foto-stampante.jpg

Oggi vi proponiamo le principali differenze tra stampanti laser e a inchiostro al fine di aiutarvi nella scelta: vi ricordiamo sin da subito, tra l'altro, che dire stampante a inchiostro e dire stampante inkjet è la stessa cosa. Ma veniamo al dunque.

La differenza tra i due tipi di stampante riguarda essenzialmente la tecnologia che c'è alla base della stampa e non le funzioni, la risoluzione e i vari formati: ogni stampante, laser o a inchiostro, soprattutto se molto costosa, può offrire un'ottima esperienza utente.

Partite, anzitutto, dalle vostre esigenze: se avete da stampare solo file di testo, vi conviene scegliere le stampanti laser bianco e nero, poiché il costo per pagina è basso e sono anche più veloci; va detto, però, che il dispositivo costa di più rispetto alle stampanti inkjet, e lo stesso vale per il toner (quello che risparmiate sulla pagina, insomma, lo avete già pagato al momento dell'acquisto).

Le stampanti a inchiostro riescono a fare un po' di tutto, anche a prezzi decisamente bassi: quelle laser, invece, sono economiche se stampano solo in bianco e nero, ma sono veramente costose se iniziate a pretendere un po' di più. Dovete avere ben chiaro, insomma, che le stampanti a inchiostro sono quasi sempre multifunzione: stampano in vario modo, oltre ad avere feature di vario tipo (fax, scanner etc.).

Le cartucce delle stampanti a inchiostro e laser


La differenza tra stampante a inchiostro e stampante laser sta in tutto questo

; alle varie caratteristiche da prendere in considerazione dovete anche aggiungere che le stampanti a inchiostro hanno toner che, pur essendo più costosi, durano di più rispetto alle cartucce della stampante laser: questi stessi toner possono essere sostituiti all'occorrenza da altri, poiché quelli per stampare a colori sono divisi da quelli per stampare in bianco e nero.

La conclusione è dunque questa: se stampate poco, prediligete le stampanti laser economiche; se stampate molti documenti, di vario tipo, per giunta, buttatevi sulle stampanti a inchiostro, senza però spendere un capitale (a meno che non dobbiate usare la stampante per lavoro).

Fonte foto | Pixabay.com

  • shares
  • Mail