Samsung Bio Processor per dispositivi indossabili, una bella novità dall'azienda

samsung-bio-processor.jpg

Oggi vi parliamo di Samsung Bio Processor, un processore che sarà equipaggiato dai dispositivi indossabili del futuro e che la divisione LSI di Samsung ha presentato alla International System on Chip Design Conference (ISOCC) 2015: si tratta di una bella novità, che non rivoluziona il mercato, certamente, ma che lo rende senz'altro più interessante e ricco di proposte.

Bio Processor è in grado di registrare graficamente l'attività elettrica del cuore, dunque di fare un elettrocardiogramma, e di sfruttarla per vari scopi, per esempio per sostituire le password e gli altri sistemi di riconoscimento attuali. Il tutto in maniera estremamente poco invasiva, visto che il processore integra una memoria flash e connettività Bluetooth: occupa poco spazio, dunque, e rende il dispositivo indossabile comunque bello da vedere.

Park Yong, direttore esecutivo di LSI Samsung, ha spiegato che gli usi di Bio Processor potranno essere vari e disparati e ha fatto intuire che potrebbero davvero cambiare alcuni aspetti del mondo delle comunicazioni e non solo: Bio Processor è in grado, per esempio, di supportare la fotopletismografia che misura la velocità del flusso di sangue; e siamo sicuri che questi sono soltanto alcuni degli usi per cui potrebbe essere adoperato. Complimenti a Samsung, che, come al solito, non si è smentita.

Via | Sam Mobile | Samsung

  • shares
  • Mail