Candle Touch, le smart-candele per la domotica

Quando si parla di domotica ormai vengono alla mente molte cose, tra elettrodomestici intelligenti, pentole controllate tramite smartphone, LED multicolore attivabili a distanza e strumenti più complicati come il termostato Nest. La startup israeliana Candle Touch, come si può immaginare, ha pensato a qualcos'altro.

Non si tratta in effetti di finte candele a LED connesse al sistema di illuminazione domestico ma di vere e proprie candele controllabili a distanza. Racchiuse in un piccolo contenitore elettronico è possibile accenderne una o più di una attraverso il proprio dispositivo Android o iOS oppure estinguere la fiamma con un comando diretto, impostando un timer o soffiando nel microfono dello smartphone. Le Candle Touch si auto-spegneranno se l'utente si allontana dalla zona e invieranno un messaggio di errore nel caso che la superficie su cui poggiano sia inclinata. La loro durata media è di 55-70 ore.

Naturalmente tutto questo sembra un modo un po' complicato di approcciare la tecnologia smart, purtuttavia potrebbe trovare un posto all'interno di un'abitazione completamente automatizzata o nella casa di una persona sbadata a cui piacciono molto le candele e ne fa uso spesso.

Il prodotto non è ancora giunto alla sua fase di commercializzazione ma il sito ufficiale cita già le varie profumazioni disponibili: vaniglia, citronella, lavanda, patchouli, melone e...ambra!?

Via | Candle Touch

  • shares
  • Mail