La Nasa alla ricerca di vita elementare su Encèlado, satellite di Saturno

L'attività di ricerca in ambito spaziale è sempre molto dinamica. Diversi i progetti sul tavolo.

IN SPACE - JULY 19:  In this handout from NASA, the planet Saturn is seen backlit by the sun, sent Cassini spacecraft July 19, 2013 in space. NASA unvieled the image, that spans 404,880 miles (651,591 kilometers) across, November 12, 2013. Besides the rings, three planets, Mars, Venus and Earth, are visible in the image.  (Photo by NASA/JPL-Caltech/SSI via Getty Images)

Una nuova missione nello spazio è stata pensata dalla Nasa. L'agenzia statunitense si propone di eseguire ricerche su possibili forme di vita elementare su Encèlado, una delle lune di Saturno.

Questo piccolo satellite naturale, il cui diametro è di soli 500 chilometri, riflette quasi il 100% della luce solare e i suoi poli geyser espellono acqua nello spazio.

L'obiettivo della missione studiata dalla Nasa, il cui nome di battesimo è “Life Investifation for Enceladus” (Life), è quello di acquisire un po' di questo liquido con una sonda robot, per studiarlo poi sulla Terra.

Il fatto interessante, secondo gli scienziati, è che questa operazione di prelievo non richiederebbe neppure un atterraggio sul satellite, con costi molto competitivi, in senso relativo ovviamente. Pare che la missione verrebbe a costare “solo” 700 milioni di dollari, pari al 30% degli oneri finanziari sostenuti per Curiosity. Ancora si è nel libro dei sogni, perché il progetto deve essere confermato. Molto lunghi i tempi di "lavorazione" e messa in pratica.

Via | Generation-nt.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail