Astronomia: premio Gal Hassin 2015 al Nobel George Fitzgerald Smoot

Scienza di alto livello nel ridente comune madonita, che vola verso il Parco Astronomico delle Madonie.

premio.jpg

Il prestigioso premio Gal Hassin è stato assegnato quest'anno al prof. George Fitzgerald Smoot, dell'Università di Berkeley. Allo stesso scienziato, vincitore del Premio Nobel per la Fisica nel 2006, il consiglio comunale di Isnello ha conferito la cittadinanza onoraria del piccolo paese madonita, dove il luminare statunitense ha tenuto una lectio magistralis, in vista della nascita del Parco Astronomico delle Madonie.

La motivazione va cercata nel suo “fondamentale contributo alla scoperta delle anisotropie presenti nella radiazione cosmica di fondo tramite il satellite COBE. Questa scoperta ha rafforzato la teoria del Big Bang”. La commissione che ha assegnato il riconoscimento si è giovata di nomi molto importanti della comunità scientifica: Giovanni Valsecchi, INAF-IAPS (Roma); Mario Di Martino, INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica (Torino); Fabrizio Fiore, INAF-Direttore Osservatorio Astronomico di Roma; Marco Morelli, Geologo e Divulgatore Scientifico (Prato). Insieme a loro, il sindaco Giuseppe Mogavero, motore instancabile del progetto astronomico e di tutte le iniziative ad esso connesse.

Il premio GAL Hassin, assegnato a uomini che si sono distinti nell’ambito della ricerca e della divulgazione delle scienze astronomiche, è rappresentato da un ricamo di filet in filo d’oro, che raffigura un girale, una spirale, una galassia. In passato lo hanno vinto: Mario Di Martino, Marcello Coradini, Roberto Ragazzoni, Margherita Hack, Corrado Lamberti, Romano Serra, Walter Ferreri, Paolo Spanò e Giovanni Bignami, numero uno dell’astronomia italiana. A quest'ultimo, in occasione di GAL Hassin 2015, è stato comunicato che l’International Astronomical Union ha assegnato il nome Nannibignami all’asteroide 6852.

  • shares
  • Mail