Pulsepak Emergency Charger: energia di riserva per smartphone

Una delle situazioni che generano più ansia fra gli utilizzatori dei gadget tecnologici è la carenza di energia.

pulsepak-emergency-charger.jpg

Pulsepak Emergency Charger allarga il portafoglio di strumenti per la ricarica dei prodotti hi-tech (smartphone su tutti), quando questi hanno esaurito la loro energia. Tutti sappiamo quanto sia fastidioso trovarsi a secco di carica nei propri gadget tecnologici, che oggi ci accompagnano come appendici del nostro corpo.

Avere le tacche a zero ci fa sentire isolati dal mondo, per l'impossibilità di effettuare chiamate, di connetterci ad internet, di curiosare sui social network. In alcuni casi si tratta di problemi oggettivi, che precludono la reperibilità o l'occasione di contattare gli altri quando serve veramente; in altri casi la questione è meno rilevante.

Avere un potere energetico di riserva è comunque molto utile, perché ci regala garanzie e sicurezze aggiuntive. Il caricatore d'emergenza di cui ci stiamo occupando viene incontro a tale necessità, con il vantaggio delle sue dimensioni, molto contenute (non sempre ciò accade).

L'immagine che accompagna questo post ci fa vedere un prodotto abbastanza piccolo da poter essere agganciato al portachiavi, pronto a fornire il rifornimento al nostro smartphone, con la sua batteria interna sufficientemente capiente per tirare fuori d'impaccio nelle situazioni critiche. Compatibile con dispositivi che usano micro-USB e connettore lightning, il Pulsepak Emergency Charger è disponibile da Firebox per 13 sterline.

Via | Gadget.com
Image Source: Firebox

  • shares
  • Mail