Svolta Amazon, negli USA detta legge per le consegne via droni

shopping-carrello-internet.png

Il cambiamento è in atto, e questa volta siamo dinanzi a una svolta: sapevamo che gli USA fossero al lavoro con Amazon per trovare degli accordi in merito alle consegne via droni; ma adesso qualcosa è cambiato: la FAA, infatti, sembra preoccupata dal fatto che Amazon abbia sperimentato tali spedizioni fuori dai confini americani, e, timorosa di un eventuale isolamento, sembra essere disposta, più che disposta, ad accogliere le direttive del colosso di Seattle. Non più consigli, dunque, ma direttive.

Amazon vorrebbe che i droni volassero tra i 120 e i 60 metri, e non oltre i 120 come vorrebbe la FAA; per di più, avrebbe chiesto la possibilità di installare un sistema centralizzato per il controllo dei robot, che, ovviamente, saranno più lenti proprio per evitare che scontri con ostacoli e veicoli di altro tipo.

Gli accordi sarebbero ancora in atto, ma Amazon adesso potrà fare la parte del leone. Ricordiamo che questo cambiamento nei sistemi di spedizione è già in atto: pensate ad Alibaba in Cina. Staremo a vedere cosa farà ora Amazon, anche grazie alla flessibilità degli USA.

  • shares
  • Mail