Drone devia venti voli all'aeroporto di Varsavia

Continuano a registrarsi esempi di cattivo uso degli aeromobili a pilotaggio remoto, che accendono ulteriori perplessità sulla loro diffusione capillare.

drone.jpg

Un drone è passato a un centinaio di metri da un aereo Lufthansa in fase di atterraggio, mettendo in allarme molta gente. Il fatto si è verificato all'aeroporto di Varsavia, dove il velivolo della compagnia tedesca è regolarmente sceso in pista.

In attesa che la situazione tornasse all'ordine altri venti voli hanno dovuto cambiare rotta. Il pilota dell'aeromobile a pilotaggio remoto è stato arrestato dalla polizia, che spero gli abbia fatto capire la gravità del gesto.

I disturbi creati dai droni sono sempre più frequenti. In alcuni casi producono oggettive situazioni di rischio, che fanno riflettere su mille cose. Con ciò non si vuole criminalizzare questa tecnologia, al cui attivo ci sono implicazioni molto utili, ma le problematicità sono più marcate. La scorsa settimana, in California, un Canadair aveva dovuto sospendere le operazioni di spegnimento di un incendio per la presenza di numerosi droni attorno al fuoco. Non si dimentichino, poi, i sorvoli delle centrali nucleari e quelli urbani...

Via | Generation-nt.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail