Clean Space One: un modulo che spazza i detriti spaziali

Quello della spazzatura spaziale è uno dei temi che gli scienziati e le agenzie si trovano ad affrontare, per evitare (o almeno ridimensionare) i rischi ad esso connessi.

luna.jpg

Clean Space One è una sorta di Pac-Man per “masticare i detriti spaziali”: una specie di piccolo operatore ecologico, capace di concorrere alla pulizia di quei contesti, oggi affollati di corpi artificiali.

Tutti sappiamo quanta spazzatura c'è in orbita, prodotta dalle missioni umane. Questa genera pericoli anche per le stesse realizzazioni della nostra specie, oltre che per il nostro pianeta.

Il bisogno di fare pulizia è quindi una necessità avvertita in modo intenso da molta gente, a prescindere dalle aree geografiche e dalle etnie di appartenenza. Clean Space One può concorrere allo scopo.

Questo modulo è ispirato al gioco di Pac-Man e punta al recupero dei detriti spaziali di minori dimensioni, come lo SwissCube. Il progetto sta prendendo forma, su iniziativa della Svizzera, che aveva pensato al recupero della sua immondizia spaziale sin dalla progettazione del piccolo satellite. La difficoltà principale, in questo caso, sarà nella ricerca di una precisione estrema, dovuta alle dimensioni molto compatte dei pezzi coinvolti.

Via | Generation-nt.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail