VAMP, un aereo gonfiabile che esplorerà il pianeta Venere

Il pianeta Venere potrà essere esplorato, nella parte più alta dei suoi cieli, da un nuovo drone

Sappiamo tutti che uno dei prossimi obiettivi della scienza è scoprire vita aliena (dovrebbe succedere entro venti anni, secondo le ultime dichiarazioni degli scienziati) e, in generale, pensare all'esplorazione e alla colonizzazione di altri pianeti; se finora, però, eravamo tutti fermi (e giustamente) su Marte, adesso qualcosa si sta muovendo verso altri corpi celesti: secondo la compagnia aerospaziale Northrop-Grumman, infatti, dovrebbe essere possibile inviare su Venere un aereo gonfiabile lanciato dallo spazio e alimentato tramite energia solare; stiamo parlando, per l’esattezza, di Venus Atmospheric Maneuverability Platform ‘VAMP’.

Questo è solo il primo membro di una famiglia di velivoli che farà molto parlare di sé in futuro: parliamo della Lifting Entry/Atmospheric Flight ‘LEAF’, che è costituita da rover atmosferici in grado di esplorare i pianeti dall’alto senza arrivare in superficie; sono degli aerei, insomma, che potrebbero rivoluzionare il mondo delle esplorazioni planetarie, anche grazie all'atmosfera di Venere, nella fattispecie di VAMP: l’aereo, infatti, potrebbe riuscire a esplorare il pianeta, proprio perché a 50 chilometri dal suolo le condizioni climatiche sono quasi simili a quelle della Terra.

Approfondisci: Curiosity fissa un tramonto su Marte

Come si comporterà VAMP? Il futuro del progetto


vamp

Gli esperti hanno intenzione di usare VAMP per sorvolare le nuvole di Venere sfruttando l’energia solare: l’apertura alare dell’aereo è di 55 metri, per un design simile a quello del bombardiere B-2 Spirit; potrebbe fluttuare – almeno stando alle parole del team – almeno per un anno nei cieli di Venere, sempre che dovessero arrivare i finanziamenti: al momento, infatti, Notrthrop-Grumman spera di trionfare alla competizione della NASA New Friontiers per ottenere il miliardo di dollari necessario a trasformare il concept in realtà. Ovviamente, vi terremo aggiornati.

Via e fonte foto | Slash Gear

  • shares
  • Mail