Stampa 3D: mascella in titanio per tartaruga marina

L'evoluzione regala nuove opportunità, anche in ambito sanitario, come accade per la stampa 3D.

Le stampanti 3D hanno un grande futuro. Fra i campi di applicazione in ambito sanitario ci sono le protesi artificiali. Un esempio, molto fresco, giunge da una tartaruga marina, cui è stata costruita una mascella personalizzata.

Non è la prima applicazione nel comparto, come sanno bene i cultori di questi strumenti produttivi dell'era contemporanea. Oggi è possibile realizzare arti ed anche altre parti umane facendo appello alla versatilità della stampa tridimensionale, che consente di coniare prodotti unici e su misura, perfettamente adatti al soggetto ricevente.

protesi-tartaruga

Di solito i beneficiari sono gli esseri umani, ma la natura flessibile del sistema consente di allargare il campo, senza nessun problema, al mondo degli animali. La prova giunge dal lavoro condotto da alcuni specialisti turchi, che hanno creato una nuova mascella in metallo per una tartaruga marina bisognosa di questo intervento.

Si tratta di un esemplare di Caretta Caretta, che aveva subito gravi danni all'osso dello splancnocranio. Gli scienziati del Sea Turtle Research, Rescue, and Rehabilitation Center della Pamukkale University, in Turchia, hanno fatto appello alla stampa 3D per realizzare una protesi adeguatamente resistente, che rimpiazzasse quella originale.

I ricercatori hanno collaborato con BTech Innovation, per raggiungere gli standard previsti. Un veterinario ha poi eseguito il trapianto dell'appendice in titanio. Il risultato sembra buono.

Via | Slashgear.com

  • shares
  • Mail