Il Project Glass fai-da-te con Windows 7 e Dragon Naturally Speaking

Visto che gli occhiali per la realtà aumentata di Google non saranno disponibili ancora per un bel po' di tempo, un programmatore di Oxford armato di pazienza e buona volontà ha deciso di creare una sua versione personale del Project Glass utilizzando componenti già in commercio.

L'aspetto non è quello sci-fi del prototipo indossato da Sergey Brin e dai modelli di Google, anzi probabilmente non è affatto portabile, ne tantomeno fa uso di un visore a proiezione (HUD), ma il risultato è decisamente curioso.

Il lato ottico è affidato a un visore 2d/3d di Vuzix normalmente usato per la realtà virtuale, seguito da un paio di webcam HD di Microsoft e una cuffia-microfono tradizionale, il tutto connesso a quello che ci sembra un comune desktop con Windows 7.

Sul lato software è stato invece usato Dragon Naturally Speaking per il riconoscimento vocale in tempo reale e Adobe Air per sviluppare un'interfaccia grafica comandata dalla voce che nella demo proposta può dirci l'ora, che tempo fa, organizzarci la giornata e scattare foto. Dunque la tecnologia c'è, è solo questione di miniaturizzarla. Che poi un dispositivo ci servirà veramente o meno... questo si vedrà in futuro.

Via | The Verge | Will Powell

  • shares
  • Mail