Intel: meglio gli ultrabook con Windows del MacBook Air


In una intervista a PC World il product manager di Intel Anand Kajshmanan ha dato la sua opinione sul mercato degli ultrabook e ha dimostrato di non avere peli sulla lingua: secondo lui gli ultrabook con Windows sono meglio dei MacBook Air.

Visto e considerato che anche i Mac montano chip Intel e sono quindi un cliente importante per il grande produttore di CPU, è un po’ strano sentire un portavoce ufficiale esprimere simili esternazioni poco politically correct. “[Windows] è il sistema operativo che gli utenti hanno imparato ad amare” ha detto, citando l’OS di Microsoft come il grande punto di forza dell’ondata di ultrabook che Intel stessa ha stimolato e promosso.

Nel resto dell’intervista, Kajshmanan ha fatto sapere che i partner commerciali di Intel sono fortemente incoraggiati a incorporare touchscreen nei propri ultrabook, qualsiasi sia la dimensione o la forma. Come fa notare The Verge, questo è un secondo attacco indiretto ad Apple. Nel 2010 Steve Jobs aveva rigettato l’idea di touchscreen sui laptop perchè a suo parere poco ergonomici.

Al momento tutti i prodotti simili ad un ultrabook con un touchscreen non usano delle cerniere normali, hanno monitor che si staccano, che scivolano fuori oppure dei cardini che consentono di far ruotare il display completamente fino a trasformare l’apparecchio in un tablet. Con l’arrivo di Windows 8 Intel sembra interessatissima a aggiungere funzioni touch a qualsiasi apparecchio. Chissà se gli utenti “impareranno ad amare” anche queste novità, o piuttosto si troveranno a rimpinguare le finanze del proprio ortopedico?

Via | The Verge

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: