Prova Motorola Xoom vs. Motorola Xoom 2

Motorola Xoom 2

Motorola Xoom 2 è l’erede dell’originale Xoom dal quale ha ereditato la dimensione dello schermo ed alcune caratteristiche tecniche. Il Motorola Xoom, quando è stato lanciato sul mercato all’inizio del 2011, ha riscosso notevole interesse pur non generando volumi di vendita eccezionali, per questo Motorola ha deciso di lanciare una nuova versione del tablet migliorata esteticamente ed a livello hardware.

Oltre alle ovvie modifiche software, l’originale montava Android 3.0 mentre lo Xoom 2 monta, inspiegabilmente, Android 3.2, la nuova versione del tablet di Motorola integra un processore Dual Core più potente, una batteria da 6700 mAh ed alcune modifiche estetiche che ne hanno ridotto lo spessore ed il peso.

A livello software i due tablet montano versioni differenti dello stesso sistema operativo: in entrambi i casi l’utilizzo è molto facile e fluido, tipico dei sistemi Android, e le prestazioni sono molto simili. Solo nei momenti in cui si stressa il dispositivo tenendo aperte molte applicazioni si sente una leggera differenza in favore dello Xoom 2 che risulta sempre pronto e reattivo, anche nelle situazioni più caotiche e quando si utilizzano applicazioni che richiedono molte risorse hardware.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2

Design


Motorola Xoom 2

Il nuovo Xoom 2 è più facile da maneggiare rispetto al predecessore, è più comodo da tenere in mano per via del peso ridotto ed ha un look più bello e moderno. A livello estetico, ma anche funzionale, il tasto per l’accensione è stato spostato dalla parte posteriore ad un lato. Non sempre il piccolo tasto si trova subito e bisogna abituarsi un po’ prima di andare a colpo sicuro, con il vecchio sistema era molto più semplice ed immediato, pur trovandosi sul retro del dispositivo. Qualitativamente i materiali sono molto migliorati, l’assemblaggio dello Xoom non era perfetto per via della placca di metallo che, in alcuni esemplari, sporgeva leggermente da un lato. Lo Xoom 2 è molto solido e ben assemblato, la scelta dei materiali è ottima, sia dal punto di vista qualitativo, sia da quello tattile. Il nuovo tablet è più leggero di circa 130 grammi rispetto al precedente, fermando l’ago della bilancia a 599 grammi e risultando più comodo nell’uso prolungato.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2

Display


Motorola Xoom 2

Entrambi i dispositivi montano lo stesso schermo da 10.1 pollici con risoluzione 1280x800 con touchscreen capacitivo. Lo schermo è molto reattivo e preciso, sia che si debba scrivere, sia nelle svariate applicazioni scaricabili. Purtroppo, vista la copertura in vetro, è necessario pulire spesso lo schermo dalle ditate che, in condizioni di luce elevata, si possono vedere e possono creare fastidio nell’utilizzo del dispositivo. Su entrambi i dispositivi i colori sono molto vivaci e lo spettro cromatico è completo e ben sviluppato. L’angolo visivo è molto buono e le immagini risultano nitide anche con il dispositivo molto inclinato rispetto all’osservatore.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2

Batteria


Motorola Xoom 2

Una delle principali differenze tra i due dispositivi è la batteria: lo Xoom 2 monta infatti una batteria agli ioni di litio da 6700 mAh che permette di utilizzare il dispositivo per giorni senza doverlo ricaricare. Lo Xoom originale aveva una batteria di lunga durata ma, dopo un paio di giorni di utilizzo normale, il dispositivo era da ricaricare. Lo Xoom 2 invece consente all’utente di utilizzarlo per ore e ci si può scordare della presa della corrente anche per 4 o 5 giorni. Se si usa il tablet in modo sporadico, ad esempio per leggere mail e navigare un po’ su internet il dispositivo regge tranquillamente per qualche giorno in più: il costruttore dichiara infatti un’autonomia in standby di ben 26 giorni con 10 ore di navigazione continua in WiFi.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2

Fotocamere


Motorola Xoom 2

Un’inspiegabile differenza tra i due dispositivi è la fotocamera frontale: sullo Xoom originale è da 2 megapixel, mentre sullo Xoom 2 la risoluzione è scesa ad 1.3 megapixel. Discorso diverso per quanto riguarda la fotocamera posteriore che è identica su entrambi i dispositivi. La risoluzione è di 5 megapixel e le foto risultano ben definite e con colori vivi: le immagini sono quasi sempre di buona qualità, come su quasi tutti i dispositivi attualmente in circolazione. Molto buona anche la parte video che genera filmati a 720p fluidi e con un buon sonoro.

Tirando le somme entrambi i dispositivi sono di alto livello: facili da utilizzare, abbastanza leggeri e dalle ottime prestazioni. Lo Xoom 2 beneficia di piccoli miglioramenti che rendono il tablet più fruibile sia in termini pratici, sia dal punto di vista delle applicazioni. Se si dovesse scegliere tra i due dispositivi, senza tenere conto dell'aspetto economico, lo Xoom 2 è sicuramente migliore, soprattutto per le dimensioni ridotte e per la batteria di lunga durata.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: