Kill Shot: fucile USB che non spara, per cacciatori inermi

Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi
Randy e Michael Gregg hanno ideato un modo piuttosto singolare di andare a caccia che invece di culminare con una simpatica fucilata sulla preda, termina piuttosto con uno scatto fotografico (o un video) che fortunatamente ha ben poco di letale.

Da quest'idea è nato Kill Shot, un dispositivo capace di catturare foto e video che dalle forme non sembra nient'altro che una replica di un fucile da caccia. Il camera-fucile è ancora un prototipo e dai render si può vedere chiaramente il grilletto con funzioni di scatto, la porta USB per trasferire foto e video e l'ottica per mirare.

Dai diagrammi si vede inoltre una scheda di memoria infilata verticalmente a mò di munizione, una scelta più concettuale che funzionale, improponibile dal punto di vista ergonomico e progettuale.

C'è da dire che il progetto dei fratelli Gregg non nasce esattamente dal loro spirito animalista, i due sono infatti avidi cacciatori. L'idea nasce invece per estendere lo "sport" verso chi non ha voglia di uccidere le prede o semplicemente come strumento di allenamento. Kill Shot è un progetto ospitato da Kickstarter, dove sta raccogliendo fondi per un'eventuale entrata in produzione.

Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi
Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi
Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi
Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi
Kill Shot: fucile USB che non spara per cacciatori inermi

Via | Gizmag

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: