CeBIT 2012: Tobii e presenta una nuova generazione di software per l'eye tracking


Abbiamo già parlato di Tobii sulle nostre pagine ed ora la nuova generazione del loro hardware di eye tracking è stata preannunciata al CeBIT. Tramite il sensore di Tobii è possibile controllare la visualizzazione di uno schermo con il movimento degli occhi.

A quanto pare quello che si poteva provare ad Hannover non era ancora l’hardware completamente rinnovato, ma solo alcune delle future feature software innestate sul “vecchio” hardware presentato al CES. Per strano che possa sembrare, da gennaio ad oggi le cose hanno iniziato a cambiare a grande velocità.

Il nuovo sensore sarà la metà del precedente in quanto a dimensioni, e al contrario di quanto si è visto finora sarà possibile la produzione in massa. Difficile capire cosa si intenda per “massa”, però, dato che è improbabile che il sensore sia recepito ed implementato da un qualche produttore importante di PC e tablet nel futuro prossimo.

E’ sensato immaginarsi, comunque, che venduto separatamente abbia le possibilità di diventare interessante per chi lavora col CAD oppure per i videogamer che ambiscono ad una nuova interfaccia di gioco. Ovviamente questo discorso è valido solo se Tobii riuscirà a sviluppare a sufficienza il suo prodotto.

Un mercato secondario è quello del 3D glassless. Il sensore infatti riesce benissimo per la sua stessa natura a valutare la posizione dell’utente e adattare con precisione la visione 3D senza bisogno di occhiali. Per i videogame in particolare sarebbe perfetto. I prezzi restano ancora un mistero, ed hanno tutta l'aria di restare elevati. Probabilmente ci vorranno un paio d’anni, forse, per rendere matura questa tecnologia.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail