KDJ-One, la workstation musicale tascabile come un Gameboy

A dire il vero è un po’ più grande di un Gameboy (quello originale), ma la KDJ-One è sicuramente facile da trasportare, più di qualsiasi altra audio-workstation che si rispetti.

Il look è proprio vintage, con colori primari decisi e tasti di gomma come non se ne vedevano dai tempi dello Spectrum ZX (con la differenza che questi sono illuminati da LED). C’è anche un jog dial stile vecchio lettore CD, un D-Pad a croce che fa davvero pensare alla Nintendo ed anche una specie di “force feedback”/vibro risposta.

Al suo interno si troverà un hardware adatto al suo compito: CPU Intel Atom da 1.0 GHz, 512MB di RAM e una SSD da 4GB. Certo, non potente come i normali tablet che si vedono in giro, ma il KDJ-One deve occuparsi di una cosa soltanto, e tramite il suo touchscreen da 5” questa microscopica workstation è più che sufficiente per controllare l’interfaccia grafica e soprattutto le funzioni audio. Il supporto Wi-Fi consente di integrarlo in qualsiasi ambiente informatico moderno.

Ovviamente non mancano le porte e le interfacce per collegarlo a qualsiasi altra workstation o apparecchio per immagazzinare i dati. Dopo tutto sembra un giocattolo, ma KDJ-One è un sintetizzatore ed un sequencer capace di manipolare il suono in maniera potente, divertente ed intuitiva.

Il KDJ-one viene rosso e nero oppure in tinta Gameboy (inevitabile, direi). Il costo è di circa $800, con altri $30 da aggiungere per il Wi-Fi. Dovrebbe essere reso disponibile al pubblico entro pochissimo.

Via | Engadget

  • shares
  • Mail