Notion Ink Adam II: i primi dettagli


Notion Ink ha già attratto l’attenzione con il suo Adam un po’ di mesi fa, ed è già in arrivo la seconda generazione. Questa volta si parla di chipset Texas Instruments e Ice Cream Sandwich.

Gran parte del lavoro di Notion Ink è stato sul software, creato specificamente e su misura per le componenti hardware. Molta fatica è stata fatta per assistere il lavoro dei software designer, che avranno facile accesso a tutte le feature, grazie ad un ambiente open source definito Modular Based Software Architecture, che dovrebbe armonizzarsi con Ice Cream Sandwich.

Sul fronte dell’hardware, la nuova CPU OMAP44xx rimpiazzerà Nvidia e il suo popolare Tegra. Secondo Notion Ink si parla di un hardware più veloce, più potente e molto più capace per video ed altri media. I produttori ci dicono che sarà "un perfetto strumento di analisi logica, di imaging medico, un processore per analisi dati, modeling 3D ed anche un multimedia center”. Direi che l'atteggiamento è molto ambizioso, visto che parliamo di un semplice tablet. Il processore sarà accoppiato ad una scheda grafica PowerVR SGX5xx.

Texas Instruments fornirà anche un chip definito Wi-Link, capace di integrare Wi-Fi, Bluetooth e GPS su un solo componente.

Notion Ink non è certamente Apple ma neppure Asus o Samsung, e lavorare ad un tablet oggi come oggi è duro quanto pericoloso. Chiunque lotti per innovare un mercato così promettente e speciale, ma anche tanto sbilanciato verso pochi prodotti molto riconoscibili è davvero degno di stima.

Via | Slashgear

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: