Il letto Facebook: non è proprio un'idea geniale

gallery letto Facebook

Il “Letto Facebook” è sicuramente un’idea davvero sbagliata, da più punti di vista. Intanto l’idea di non potersi separare da Facebook neppure a letto è tremenda, poi dubito che possa proprio funzionare per semplici questioni di equilibrio.

Il letto è costruito come un’enorme “F” di Facebook (la scritta sulla fiancata sarà stata aggiunta per non lasciare nessun dubbio, si vede), ed è dello stesso colore blu tanto caro a Mark Zuckerberg. La “gamba” della F è dove si deve dormire, e mi sembra un po’ corta per essere confortevole.

La barretta invece va a formare un’area-computer con poltroncina integrata, o meglio dire schienale. Ad occhio e croce, si dovrà stare con le gambe incrociate. C’è una mensolina per la tastiera, ed uno spazio per il monitor. Il concept non è molto amichevole per i laptop, nè per la vita umana.

Considerato che l’area-computer è letteralmente sospesa in aria, per questioni di baricentro ho come l’impressione che se la parte del letto non è zavorrata in granito, chiunque cercherà di prendere posto per fare un umile update di status verrà catapultato assieme a monitor e tastiera a terra oltre il letto.

Forse, dico forse, è un’idea migliore spegnere tablet o computer, mettere in carica lo smartphone ed andarsene a dormire in un letto normale.

gallery letto Facebook
gallery letto Facebook
gallery letto Facebook

Via | Slashgear

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: