CES 2012: XPS 3, il primo ultrabook di Dell fa largo uso di fibra di carbonio

Dell XPS 3
Non sono gadget alla portata di tutti, ma una cosa è certa: gli ultrabook portano sperimentazione e innovazione. Certe mosse possono lasciare un po perplessi, vedi la scelta di HP di infilare tutto quel vetro nel suo Envy Spectre, ma altre idee sembrano già vincenti alla prima occhiata come quella di Dell, che nello chassis del suo XPS 13 -- il suo primissimo ultrabook -- fa largo uso di fibra di carbonio.

Più rigido e leggero dunque, ma anche sottile coi suoi 18mm di spessore massimo. Lo schermo è un 13,3 pollici ma il formato del computer è più vicino a quello di un 11,6 (316 x 205mm). Sullo schermo troviamo il durissimo Gorilla Glass di Corning a coprire anche gli angoli (inevitabile l'effetto glossy), mentre sul lato hardware troviamo una vasta scelta di opzioni che vanno dall'Intel Core i5 fino agli i7 Sandy Bridge di seconda generazione e SSD da 128 o 256GB. La grafica è affidata ahimè al mediocre HD 3000 di Intel e non troviamo nulla di particolarmente nuovo sul fronte della connettività.

A conti fatti un'ottimo design senza fronzoli, funzionale e concreto -- l'ultrabook pesa solo 1,3Kg -- che seppure deluda un po per l'assenza di una GPU dedicata viene offerto a un prezzo umano, a differenza di molte altre offerte simili di questa fascia di notebook. Il prezzo dell'XPS 13 è di 999$ (Core i5, 128GB SSD, 4GB RAM), ovvero circa 785€ al cambio attuale e sarà disponibile a partire da marzo, presumibilmente dapprima solo per il mercato americano.

Via | Netbook Live

  • shares
  • Mail