NAO NextGen: il piccolo robot umanoide programmabile di Aldebaran


NAO NextGen è un robot umanoide programmabile costruito dalla Aldebaran Robotics, una casa francese guidata dall'inventore Bruno Maisonnier. Nonostante l'aspetto "giocattoloso", dentro questo robot si nasconde una tecnologia che non lo separa molto dai robot più avanzati, come l'Asimo di Honda.

L'aspetto è rimasto quasi invariato rispetto al suo precedessore (che si chiamava semplicemente NAO), ma risulta un notevole passo avanti per capacità di calcolo e movimento grazie all'uso di un hardware più potente. Nel robot si trova una complessa rete di sensori che include 2 videocamere, 4 microfoni, un telemetro sonar (ossia uno strumento che misura le distanze), 2 emettitori a infrarossi e una varietà di sensori tattili.

Grazie a questi sensori NAO NextGen può riconoscere e tracciare i movimenti di volti e oggetti, anche in condizioni sfavorevoli di luce. Il robot è anche dotato di una forma primitiva di riconoscimento vocale. Non può ancora riconoscere frasi intere, ma identifica il significato di determinate parole contenute in esse.

Il cervello, anzi i cervelli sono affidati a due processori Atom da 1.6GHz di Intel, posizionati nella testa e nell'addome e vengono utilizzati per far girare una distribuzione di Linux e il software proprietario NAOqi. Grazie al software fornito col robot, è possibile creare movimenti e comportamenti interattivi con semplicità. L'idea di avere un robot da compagnia è stuzzicante, ma purtroppo per poter acquistare il robot di Aldebaran è necessario essere qualificati come ricercatori. Il prezzo è di 15,000$, poco meno di 12 mila euro al cambio attuale.

Via | Singularity Hub

NAO NextGen

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: