Atrias: il robot dell'Oregon State University va a passeggio

Vedere un robot a passaggio non è una cosa che capita tutti giorni. Non è neppure esaltante, ma genera sicuramente forte curiosità. Questo il sentimento diffuso fra chi ha ammirato la scena illustrata nel video.

Atrias è un robot sviluppato dall'Oregon State University. Questa macchina poco antopomorfa è stata testata a più riprese in ambienti controllati. Parliamo dei classici laboratori, dove si riescono a simulare molte situazioni, ma i contesti reali offrono sempre qualcosa di diverso, imprevisto e imprevedibile, che neppure il miglior impianto tecnologico riuscirà mai ad imitare. Ecco perché la necessità di provare le cose sul campo diventa imprescindibile.

I tecnici e i ricercatori dell'ateneo statunitense hanno deciso di portare la loro opera nel cuore della natura, per farla “sgranchire”. Atrias ha dimostrato una buona capacità di ambientazione. Il bipede tecnologico si è mosso abbastanza bene sul suolo, accettando in modo fluido gli aspetti topografici e le diverse superfici affrontate, senza mai perdere l'equilibrio. Buona anche la velocità del movimento, nelle diverse direzioni di marcia. Insomma: ha agito con soddisfacente aplomb. Fondamentalmente, questo dimostra che il robot in esame non ha bisogno di condizioni ideali per operare.

  • shares
  • Mail