EXOdesk: ecco come funziona

exodesk

Abbiamo visto qualche piccola anticipazione dell’EXOdesk nei giorni scorsi. I produttori ci fanno sapere come funzionerà questa superficie interattiva da 40”.

Il display sarà full hd da 1080p, con un angolo di 178° di visuale. ExoPC non ha voluto far sapere chi fosse il fornitore dello schermo, nè chi li ospiterà al CES, purtroppo, solo che si tratta di un nome molto ben noto.

Mentre il carissimo SUR40 di Microsoft e Samsung può gestire ben 40 punti di contatto, l’EXOdesk è un’esperienza “solitaria”. I punti di contatto sono 10, quante sono le dita di un essere umano. Non è una grossa limitazione e non vuol dire che non possa essere usato da più persone, ma come limite è piuttosto razionale.

Il software sarà in grado di gestire varie zone “touchpad” oppure di assemblare in giro per lo schermo una tastiera come la preferiamo. Il tutto sarà funzionante su Windows 7 o 8 e utilizzabile come secondo display per il nostro PC, o anche come monitor principale. Nel rendering qui sopra l’idea è di usarlo come superficie aggiuntiva su cui usare i mezzi di input tradizionali come tastiera e mouse.

Il prezzo dovrebbe fermarsi a $1300, una cifra non proibitiva. Sarà prodotto e messo in vendita entro il 2012.

Via | The Verge | The Long Climb

  • shares
  • Mail