Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit

Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
L'ennesimo "teardown" di iFixit è un'ottima occasione per dare un'occhiata da vicino (ma sopratutto dentro) al nuovo Nook Tablet. Se non lo conoscete, stiamo parlando del tablet lanciato il 17 novembre da Barnes & Noble, il gigante americano della vendita di libri fisici ed elettronici, che come Amazon ha visto il futuro dell'editoria elettronica negli e-reader e nelle loro versioni più evolute: i tablet.

Tutto questo fermento per la ricerca di una fetta di mercato ha prodotto molta concorrenza, e si sa, la concorrenza fa molto bene ai prezzi. Il problema però è che sia Amazon che Barnes & Noble non condividono un'idea di "lancio globale" come fanno Apple, Motorola o Samsung. Il risultato? L'Europa è per ora tagliata fuori dai canali di distribuzione sia per il Nook Tablet che per il Kindle Fire.

Il massimo che possiamo fare per ora quindi, è addentrarci nei meandri dello chassis del Nook grazie a iFixit, che ha minuziosamente smontato il piccolo tablet da 7" in ogni sua parte. Seguiteci dopo l'interruzione per i dettagli.

Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit

Inannzitutto partiamo dai dettagli esterni. La prima cosa che salta all'occhio è il singolare buco nella parte inferiore destra, che non sembra avere uno scopo ben preciso. Esattamente sul retro dell'enigmatica forma troviamo lo sportellino per l'accesso alla porta microSD per espandere i 16 GB di spazio. Un particolare ben accolto, che quasi tutti i costruttori evitano per costringerci a comprare modelli di taglio superiore.

La disposizione interna dei componenti rivela un approccio differente al Kindle, come abbiamo visto pochi giorni fa. Invece di una struttura a sandwich con una batteria piatta e l'hardware disposto nella parte superiore, gli ingegneri del Nook hanno deciso di optare per una disposizione a "ciambella". La batteria è al centro e tutto l'hardware risiede su una scheda che corre intorno il bordo dello chassis.

Colpisce anche il fatto che la scheda appare quasi vuota, a conferma che l'acronimo SOC (ossia "system on a chip") è veramente azzeccato per definire il cuore di questi gadget. E il SOC in questo caso è lo stesso Texas Instruments OMAP4 1 GHz dual-core già visto nel Fire.

Il verdetto finale di iFixit sulla riparabilità è solo 6/10. Lo schermo risulta facilmente smontabile, ma l'ampio uso di adesivi e incastri a pressione rendono alcune operazioni come il cambio della batteria molto laborioso. Il Nook Tablet è per ora disponibile solo negli Stati Uniti ad un prezzo di 249 $. Inutile provare ad acquistarlo sul sito americano, la spedizione in Italia non è possibile. L'arrivo in Europa è previsto per i prossimi mesi.

Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit
Il Nook Tablet di Barnes & Noble sezionato su iFixit

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: