Sandy Bridge-E: lancio ufficiale e recensioni per i nuovi Core i7 di Intel

Intel Core i7-3960X: prime immagini
A un anno dall'ultimo lancio importante, Intel torna a rinnovare la gamma delle CPU di fascia alta con la nuova famiglia Sandy Bridge-E. Il refresh di oggi continua la tradizione di segmentazione in due tronconi degli i7: la famiglia Sandy Bridge (non "-E", ossia quella uscita a febbraio di quest'anno) per la fascia alta standard e Gulftown per la fascia alta senza compromessi per il mercato pro e workstation. Ed è proprio quest'ultima quella rinnovata.

Come si intuisce dal nome, Sandy Bridge-E porta le innovazioni del Sandy Bridge "liscio" anche sul fronte high-end degli i7. La nuova gamma finora è limitata a tre CPU, capitanata dal Core i7-3960X Extreme Edition: 6 core da 3.3 GHz (3.9 GHz in modalità Turbo) che diventano 12 core virtuali in modalità HyperThreading e per la prima volta 15 MB di cache di terzo livello e 4 canali DDR3-1600 integrati. Numeri che fanno girare la testa, mai visti fin'ora su una CPU non destinata al mercato server.

Gli altri prodotti lanciati sono l'i7-3930K, simile alla Extreme Edition ma clockato a 3.2GHz con 12 MB di cache e l'i7-3820, una variante con soli 4 core ma con frequenze più alte. Quest'ultimo è un lancio "sulla carta": la disponibilità è slittata ai primi mesi del 2012. Tre modelli ma un unico "stampo": più di due miliardi di transistors che oltre ai 6/4 core celano due core disattivati. L'origine di Sandy Bridge-E non è un mistero, la CPU nasce come Xeon.

Intel Core i7-3960X: prime immagini
Intel Core i7-3960X: prime immagini
Intel Core i7-3960X: prime immagini

I numeri di oggi non stupiscono più di tanto. I nuovi i7 non solo portano un nuovo livello di prestazioni nella linea high-end di Intel, ma confermano anche l'inadeguatezza del diretto competitore FX-8150 di AMD. Benchmark alla mano, il core "Bulldozer" di AMD nonostante le specifiche da record di 8 core e 3.6 GHz (4.2 GHz in Turbo!!) risulta più lento in ogni test, con percentuali che variano tra il 23 e il 47% a favore della nuova CPU Intel (fonte: Tom's Hardware).

Questi livelli di prestazioni costringono AMD a muovere le sue CPU sul segmento più medio-basso del mercato. L'optocore di AMD infatti costa solo 250$. Discorso differente per Intel, che dominando il mercato ha carta bianca sulla scelta dei prezzi. Il prezzo di lancio del Core i7-3960X è il tipico 990$, cioè il "pricetag" relegato a quasi tutti gli Extreme Edtion da molti anni a questa parte. I fratello minore i7-3930 risulta invece molto più conveniente a 555$. Le CPU non sono ancora disponibili in Italia ma alcuni distributori europei hanno già inizianto a mettere a listino i nuovi modelli.

Via | AnandTech | Tom's Hardware | Hardware Upgrade

Intel Core i7-3960X: prime immagini

Intel Core i7-3960X: prime immagini
Intel Core i7-3960X: prime immagini
Intel Core i7-3960X: prime immagini
Intel Core i7-3960X: prime immagini

  • shares
  • Mail