Jins Meme, gli smart glass attenti alla salute dell'utente

I Jins Meme sono un nuovo prodotto della tecnologia indossabile sviluppato dal produttore giapponese Jin. Questi smart glass misurano i movimenti dell'occhio e la postura per rilevare lo stato del corpo e la stanchezza.

jins_meme

I recenti avanzamenti nella tecnologia da consumo ci hanno abituati a pensare ai dispositivi indossabili come al prossimo futuro dei gadget. Gli smartwatch e le smartband stanno diventando comuni così come altri tipi di dispositivi dai propositi più svariati.

Mesi addietro buona parte dell'attenzione dei media e del pubblico è stata occupata dall'avvento dei Google Glass. L'invenzione della compagnia di Mountain View mette sulla testa dell'utente un terminale dalle capacità simili a quelle di uno smartphone, inoltrando alla sua attenzione informazioni virtuali sul mondo circostante. Sebbene il progetto sia tutt'ora in via di sviluppo l'attenzione è scemata: i Glass sono un oggetto interessante ma tra i vari difetti hanno quello di essere indubbiamente vistosi sia nel design che nell'utilizzo.

L'idea del produttore giapponese Jins approccia l'argomento da un punto di vista differente. I suoi occhiali smart, chiamati Jins Meme, hanno il proposito di raccogliere informazioni dall'utente piuttosto che somministrarle.
jins-meme-app

I Meme sono dotati di tre sensori elettrooculografici posti nella base della montatura, nei naselli ed al di sopra del naso, sensori che sono in grado di tracciare la posizione della retina e rilevare il movimento degli occhi e la frequenza del battito delle palpebre. Una combinazione di accelerometri a sei assi, invece, calcola la postura e la camminata dell'utente.Tutte queste informazioni vengono poi trasmesse ad un'app dedicata su smartphone che calcola il livello di affaticamento, i passi compiuti, le calorie bruciate e invia feedback sulla postura.

Jins si è concentrata molto nel creare un paio di occhiali la cui parte tecnologica fosse ben occultata e che sembrano, appunto, dei semplici occhiali da vista. La società ha cominciato a distribuire il proprio prodotto in Giappone ed intende esportarlo presto nel territorio degli Stati Uniti e poi nel resto del mondo.

Via | Digital Trends

  • shares
  • Mail