BMW: al CES 2015 un'auto che si parcheggia con lo smartwatch

Da BMW giunge una proposta inedita, che farà la sua comparsa in pubblico durante il CES di Las Vegas. Riguarda il pilotaggio in remoto di un’auto.

BMW-Remote-Valet-Parking-01

BMW farà vedere al pubblico del CES di Las Vegas come funziona un’auto capace di parcheggiarsi da sola, su input provenienti da uno smartwatch. Ricordate KITT? Quella era un’auto completamente automatizzata, controllata da un’intelligenza artificiale, nella serie televisiva statunitense Supercar, prodotta tra il 1982 e il 1986.

Qualcosa di simile, almeno in parte, potremo vederla all’opera in occasione del prossimo International Consumer Electronics Show, in programma dal 6 al 9 gennaio nella città regina del gioco mondiale, in Nevada.

La casa bavarese ha scelto una i3 per la presentazione. Basterà un tocco sull’orologio intelligente per mandare l’auto a parcheggiarsi da sola o per avvicinarsi al proprietario, all’uscita della rimessa.

BMW-Remote-Valet-Parking-02

Il sistema è stato battezzato Remote Valet Parking Assistant. Sicuramente avrà la sua schiera di fans, ma io non amo per niente questo genere di cose, essendo un grande appassionato d’auto, convinto che i mezzi a quattro ruote non siano dei banali elettrodomestici o dei giocattoli elettronici.

La BMW ha introdotto sul modello diversi sensori che, con il supporto di mappe digitali all'uopo elaborate per disegnare lo scenario operativo, consentono il movimento autonomo dentro il silos, con tutti i presupposti per evitare urti con altri oggetti, persone o con veicoli disposti male nella struttura.

In modo automatico, il mezzo gestito con il sistema trova il parcheggio più idoneo, anche in un complesso multipiano, togliendo al proprietario l’incombenza e facendogli magari guadagnare tempo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: