Unieuro (Marcopoloshop.it), multa da mezzo milione di euro per pratiche scorrette

L'Autorità ha deciso di punire Marcopolo Shop, oggi Unieuro, per le sue pratiche scorrette proprio alle porte del Natale.

unieuro-antitrust

L’Autorità Antitrust ha preso seri provvedimenti contro Marcopolo Shop, che oggi si chiama Unieuro.it, a causa di pratiche scorrette riguardanti le fasi di post-vendita. Sul suo sito di e-commerce, infatti, alcuni prodotti comparivano come disponibili all’acquisto, mentre invece in effetti non c’erano. Il cliente, a questo punto, si trovava l’ordine cancellato quando invece pensava di aver già perfezionato l’acquisto.

Nel piccolo scandalo è rimasto coinvolto anche il servizio clienti, che nel migliore dei casi era all’oscuro della reperibilità dei prodotti o per lo meno si comportava di conseguenza, senza informare gli utenti sullo stato di un ordine.

“[Marcopolo] non informava tempestivamente e correttamente i consumatori sul reale stato degli ordini e sulle concrete possibilità di ricevere i prodotti acquistati nei termini prospettati dalla società. E ciò si traduceva in ostacoli significativi all'esercizio dei diritti contrattuali dei consumatori, privandoli della possibilità di scegliere in modo celere e consapevole se attendere l'evasione dell'ordine oppure rivolgersi a un altro fornitore”

Per peggiorare la situazione, il servizio clienti, dopo aver dilatato i tempi il più possibile, finiva per proporre insistentemente prodotti diversi e faceva melina sulla restituzione delle somme versate. Il rimborso, infatti, arrivava frequentemente con colpevole ritardo. Secondo l’Antitrust, si tratta di pratiche che sono ovviamente da condannare, perché danno l’illusione di un catalogo più vasto della realtà, non rispettando i canoni di diligenza richiesti a un operatore serio, soprattutto nel delicato mondo dell’e-commerce.

Per questa ragione, l’Autorità ha comminato una sanzione amministrativa da 500.000 euro, una cifra tutt’altro che simbolica.

Via | AGCM.it

  • shares
  • Mail