DHL dà il via alle spedizioni tramite droni, i Parcelcopter ora trasportano le medicine

I Parcelcopter di DHL potranno volare dalla Germania fino a Juist (nel Mare del Nord) per il trasporto delle medicine

Davvero una bella notizia per il mondo delle ultime tecnologie, soprattutto per DHL, che ha battuto Amazon e Google sul tempo; parliamo, per la precisione, delle spedizioni aeree tramite droni, oggetto di un nostro recente articolo, visto che Meizu è riuscita a consegnare persino uno smartphone tramite un quadricottero. Oggi la situazione è ancor più rosea, perché pare che DHL sia riuscita a ottenere i permessi per organizzare spedizioni più complesse. Vediamo tutti i dettagli.

I velivoli in questione si chiamano Parcelcopter e sono capaci di arrivare fino a 65 chilometri all'ora; insomma, sono utilissimi per i trasporti a medio raggio e infatti saranno presto usati per volare dalla terra ferma fino al Mare del Nord, precisamente nell'isola di Juist, con l'obiettivo di trasportare medicinali urgenti: a Juist, infatti, la rete di trasporti è quasi del tutto assente e non sempre quella via mare compie efficacemente il suo lavoro.

Approfondisci: scopri l'origine dei popoli europei

I primi soddisfacenti test


dhl parcelcopter

L'autorizzazione a volare è stata data perché i primi test sono andati benissimo: i Parcelcopter hanno percorso circa dodici chilometri in soli quattordici minuti e tutto il sistema messo a punto dall'azienda Deustche Post è stato ritenuto affidabile dal Ministero dei Trasporti tedesco: ovviamente la mobilità sarà limitata soltanto ad alcune aree e lontano dai centri urbani. Vi lasciamo al video per farvi rendere conto del grande lavoro portato a termine.

Via | Reuters.com

  • shares
  • Mail