L'India arriva su Marte: su Twitter scambio di battute tra le sonde Mom e Curiosity

Mom è arrivata nell'orbita di Marte: anche l'India ormai è riuscita a completare la sua prima spedizione sul Pianeta Rosso

india su marte

Anche l'India potrà dire di avere una sonda in orbita intorno a Marte: si chiama Mangalyann e non è certo la prima a raggiungere il Pianeta Rosso, pur essendo comunque una di quelle che è riuscito a farlo nel modo più economico possibile (per fare solo un confronto, la NASA ha speso 671 milioni di dollari per mandare Maven su Marte, mentre l'India ne ha spesi quasi un decimo, vale a dire 75). A commentare l'evento, il Primo Ministro indiano Narendra Modi:

"Le possibilità erano tutte contro di noi, visto che delle 51 spedizioni nel mondo solo 21 erano state portate al termine. Ma ci siamo riusciti!".

Mangalyaan è conosciuta soprattutto con il nome di Mars Orbiter Mission o semplicemente Mom: è stata lanciata il 5 novembre 2013 tra le stelle dell'universo dalla base di Sriharikota (costa del Golfo del Bengala); ieri è arrivata nell'orbita marziana dopo un anno di viaggio circa: una frenata di una ventina di minuti aveva fatto temere il peggio, ma poi la sonda è riuscita a posizionarsi nell'orbita del pianeta.

Approfondisci: da chi discendiamo noi europei?

Ad annunciare a tutto il mondo l'arrivo su Marte di Mom è stato un tweet ufficiale, che ha ricevuto la risposta nientepopodimeno che da parte di Curiosity, che ormai non ha più bisogno di presentazioni:


Staremo a vedere se l'obiettivo di trovare il metano (che sarebbe una delle prove a sostegno delle teorie dell'esistenza di vita su Marte) sarà raggiunto.

Via | TmNews.it

  • shares
  • Mail