Scimpanzé, le guerre tra tribù non sono causate dagli uomini

Una nuova ricerca conferma quello che si sospettava: le tribù di scimpanzé combattono tra di loro in guerre vere e proprie perché è nella natura di queste grandi scimmie. Alcuni avevano proposto che tali comportamenti fossero il risultato dell'interferenza umana.

Sydney's Taronga Zoo Welcomes New Baby Chimp

Esseri umani e grandi scimmie sono davvero vicini tra di loro - secondo Jared Diamond se non fosse per il nostro spirito egocentrico, e per il fatto che siamo stati noi umani ad aver inventato il metodo di classificazione delle specie, noi potremmo essere definiti come membri della famiglia Pan, che comprende scimpanzé e bonobo.

In effetti, cinque milioni di anni fa non c’era alcuna differenza tra di noi e loro - E gli scimpanzé comuni sembrano condividere con noi e con pochissimi altri organismi il concetto di “guerra”: coordiniamo attacchi di gruppo contro individui della nostra stessa specie. E gli scopi sono gli stessi, cioè quelli di ridurre la competizione per le risorse.

Secondo alcuni scienziati questi comportamenti dovevano essere considerati infrequenti e anomali, al punto da pretendere una spiegazione che comprendesse delle motivazioni esterne: in poche parole, se gli scimpanzé si facevano la guerra era perché le risorse calavano in modo allarmante e anche gli spazi vitali. La causa scatenante, quindi, era l’influsso degli esseri umani, che mettono in crisi le popolazioni di scimpanzé in Africa.

Le nuove ricerche, tuttavia, che sono state compilate da una coalizione di studiosi di grandi scimmie e pubblicate su Nature, sembrano smentire questa ipotesi, comunque di minoranza. La natura è crudele, e la natura umana, ancora più crudele - ed è la stessa natura dei nostri fratelli scimpanzé, a cui la guerra piace.

18 comunità di scimpanzé sono state monitorate accuratamente a caccia di dati, e sono stati riportati 152 uccisioni da parte di membri della stessa specie. Le vittime sono prevalentemente maschi, e le tribù studiate sono sia tra quelle disturbate dalla presenza umana che tra le fortunate che vivono lontano dall’interferenza. Secondo le informazioni raccolte, non c’è alcun rapporto tra i comportamenti violenti di gruppo e il contatto con gli uomini: gli scimpanzé si scatenano uno contro l’altro per competere direttamente, traendone un beneficio oggettivo che si riassume nella diminuzione della pressione per la raccolta di risorse.

In definitiva, non sono meno violenti di noi, e lo sono per gli stessi fattori di ordine “economico”.

Via | Science Daily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail