Il primo disco olografico da 500GB è di General Electric

dischi olografici GE La General Electric è stata in grado di sviluppare il primo disco olografico in grado di archiviare 500GB di memoria, nella dimensione standard di un DVD, alla velocità dei dischi Blu-Ray. Si tratta di un grosso salto per la tecnologia di archiviazione ottica di nuova generazione. Il team di ricercatori di GE è riuscita ad utilizzare un materiale micro-olografico in grado di immagazzinare dati pari a quelli contenuti in 20 dischi Blu-Ray.

L'utilizzo del materiale micro-olografico è partito nel 2009, quando GE ha intuito la possibilità di archiviarvi enormi quantità di dati, ma il limite sino ad oggi era quello della velocità di accesso e trasferimento degli stessi, ancora troppo lenta per avere rilevanza sul mercato. Una volta abbattuta questa barriera, GE ha cominciato lo sviluppo su grande scala. I lettori/masterizzatori olografici potrebbero essere compatibili anche con CD, DVD o Blu-Ray.

A differenza del DVD e Blu-Ray, l’archiviazione olografica scrive i dati a tre dimensioni, quindi non solo sulla superficie del disco. La tecnologia al momento desta l'interesse delle aziende, ma a breve potrebbe essere lanciata anche per il mercato consumer.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: