Acer C110: pico proiettore che si collega e si alimenta via USB


Acer, terzo player al mondo nel settore dei video-proiettori (secondo in EMEA), ha presentato l'ultima novità della gamma "Travel-Series": Acer C110. Si tratta dell'ultimo pico-proiettore presentato dall'azienda pensato per netbook e tablet (la massima compatibilità è garantita con i prodotti Acer) che fa proprio il concetto di portabilità sia per le dimensioni (compatte e con un peso di 175 grammi), sia per l'utilizzo dei cavi.

Spariscono infatti alimentatori e cavi VGA/HDMI: il C110 utilizza il solo cavo USB per prendere l'alimentazione dal computer o dal tablet e per inviare le immagini. Dotato di un contrasto di 1000:1 e con una illuminazione LED che promette 20.000 ore di utilizzo, Acer C110 è fatto per essere utilizzabile al volo.

Per questo la tecnologia Instant Pack ci permette di metterlo in borsa o in tasca senza la necessità di lasciarlo raffreddare e l'attivazione dopo la connessione è immediata (previo settaggio iniziale con il software per tablet o PC).


La risoluzione nativa di questo modello è di 854 x 480 ma si può raggiungere l'HD arrivando a 1280 x 800, il tutto proiettabile creando uno schermo da 48 pollici a 2 metri di distanza con 50 ANSI Lumen. La luminosità raggiunge i 100 ANSI Lumen se si utilizza Acer Foldable Screen, uno schermo sottile e ripiegabile che fa da telo da 26 pollici per il pico proiettore.

Acer C110 sarà disponibile a partire da Luglio a 249€ con 5 anni di garanzia sul chip DLP e 1 sulla lampada senza limiti di ore.


  • shares
  • Mail