Android Auto, il sistema operativo salirà in macchina dal prossimo autunno

Android incontra il settore automotive e presto sbarcherà sulla prima autovettura. Google ha da poco presentato la nuova piattaforma Android Auto che farà convergere l'uso dei nostri smartphone e delle nostre automobili in un'unica soluzione.


Android-auto
Il Google I/O di quest'anno si sta rivelando particolarmente ricco di novità che riguardano soprattutto l'espansione della piattaforma Android. Google sta lavorando alacremente per diffondere il proprio sistema operativo in ogni ambito della vita degli utenti. Dai dispositivi mobile la piattaforma passa ai gadget indossabili, a dispositivi più cospicui come i televisori, alle abitazioni ed infine anche nelle automobili.

Durante il keynote di apertura diverse delle sopraccitate novità hanno avuto il loro spazio, descritte con entusiasmo dai responsabili e risultando in effetti, in alcuni casi, davvero interessanti.

Guarda: Google I/O: live blog della conferenza degli sviluppatori di Google

Se Android Wear, alla fine dei conti, è una “vecchia novità” e non porta funzioni davvero innovative sulla tavola limitandosi a trasferirle su uno schermo più piccolo ed Android One, d'altro canto, non ci riguarda proprio da vicino, Android Auto di certo ha destato l'attenzione di più di qualcuno.

Approfondisci: Android One, smartphone low cost per i mercati emergenti

Approfondisci: Android Wear e Samsung Gear Live presentati al Google I/O 2014

Android Auto è la naturale risposta di Google alla minaccia di Apple CarPlay, la piattaforma presentata a marzo al Motor Show di Ginevra dalla compagnia di Cupertino.

La presentazione del sistema di infotainment è stata indubbiamente particolare dal momento che Google ha portato sul palcoscenico la sezione di un automobile per darne dimostrazione. Le caratteristiche e le funzionalità rivelate sono in effetti interessanti.

Android Auto è completamente utilizzabile a voce e si basa principalmente sullo smartphone che viene abbinato all'auto, fattore che offre la possibilità di migliorarne le prestazioni semplicemente cambiando telefono senza dover ricorrere a modifiche o ad un cambio di veicolo.

Il sistema, controllabile anche tramite una pulsantiera sul volante, comprende ovviamente chiamate in entrata ed uscita, sms, mail, musica ed ovviamente la navigazione satellitare, resa piuttosto intuitiva ed immediata tramite comando vocale.

Android Auto è sostenuto dalla Open Automotive Alliance, forte di 25 produttori di automobili, la prima vettura ad integrarlo verrà lanciata durante il prossimo autunno.

  • shares
  • Mail