Tokyo Toy Show 2014, animali domestici robot e giocattoli simil-smartphone

Durante il corso del Tokyo Toy Show 2014, svoltosi durante la scorsa settimana, hanno fatto la loro comparsa diversi giocattoli legati al mondo dell'elettronica e della robotica. Tra i più notabili spiccano cani robot e treni a levitazione magnetica.


Il business dei giocattoli non perde mai trazione ed è logico che si intersechi in diversi punti con la tecnologia da consumo che attualmente la fa da padrona nel mercato dell'elettronica. Il Tokyo Toy Show è una delle più grandi fiere con cadenza annuale relativa all'ambito dei giocattoli e possiamo ben aspettarci che proprio da un'esposizione giapponese spuntino fuori gli articoli più interessanti – o strambi.

Gli inviati ed i reporter di Engadget, presenti per la prima volta al Tokyo Toy Show, ci offrono una panoramica di quelle che sono state le presentazioni contenenti il più alto – ed inaspettato – grado tecnologico.

Beniamini Robot


Droni e robottini di vario genere oramai siamo abituati a vederli e non ci stupisce affatto che tra i giocattoli figuri questo genere di apparecchi. Gli animaletti robot presentati da Hasbro restano comunque stupefacenti per il grado di realismo che offrono agli acquirenti. Per poco più di 100$ Dream Cat Celeb offre l'esperienza tattile e visiva di un vero gatto, inficiata solamente dal rumore meccanico che emette. Nella stessa categoria rientrano anche un più cospicuo e costoso cagnolino, dotato di 85 differenti comportamenti ed un uccellino che sbatte le ali quando accarezzato.

Mip fa parte di una categoria attinente ed indossa le vesti di un piccolo robottino con due ruote, controllabile tramite smartphone, in grado di sostenersi da solo in posizione eretta e deambulare con una notevole precisione.

Treni Maglev


treno-magnetico

Un'altra categoria di giocattoli di cui il mondo della tecnologia consumer attende l'arrivo comprende gli apparecchi con tecnologia a levitazione magnetica. I treni giocattolo di Takara Tomy scorrono agilmente su un cuscinetto d'aria creato dal relativo campo magnetico e, secondo l'azienda, possono raggiungere una velocità di 600 Km/h.

Accanto a questi figura anche lo scarno modello di una macchinina che sfrutta la stessa tecnologia per fluttuare ad alta velocità al di sopra di un foglio metallico. In entrambi i casi sarà necessario aspettare il 2015 per poterli provare.

Via | Engadget.com (2)

  • shares
  • Mail