Ringly, lo "smart ring": un anello che vibra per le notifiche dello smartphone

Ringly è un device piccolo e carismatico: un annello di grosse dimensioni dalla forma piuttosto elegante e con una particolarità: vibra per notificarci chiamate, mail e messaggi sullo smartphone.


“I gioielli incontrano la tecnologia”
e “Resta connessa con stile” recitano alcuni slogano sul sito di Ringly, sfizioso anello con pietra colorata che nasconde il… Segreto della connettività: comunica all’utente le notifiche ricevute vibrando.

Se ci pensate l’idea non è poi tanto diversa dalle fitness band che molti indossano per fare sport, quello che cambia sono le dimensioni ancora più compatte, abbastanza per mimare quei grossi anelli che ogni tanto vanno di moda. Ringly è di robusto metallo, placcato in oro 18k e dotato di una pietra semipreziosa a scelta dell'acquirente.

VEDI ANCHE: vuoi restare in forma? Fatti aiutare da uno dei 5 migliori fitness tracker

L’idea sembra banale e forse addirittura un po’ pacchiana, ma è impossibile giudicare un accessorio prima di averlo presentato al mercato - e tanto le riviste di moda quanto quelle specializzate nella tecnologia consumer si sono innamorate di Ringly. Perché oltre ad essere bello (se quelli sono i vostri gusti), è anche pratico e a modo suo tecnologicamente valido. Noi tecnocrati non siamo forse tanto emozionati all’idea, ma il mondo della moda a quanto pare non sapeva neppure che si potesse creare un giocattolo come questo.


Ecco come funziona


GUARDA: Ringly, lo smart ring dal design elegante

Un Ringly si connette al nostro smartphone tramite collegamento Bluetooth Low Energy. Con l’apposita app si può configurare, per fare in modo che il soffice bagliore dei LED nascosti sul fianco della pietrona oppure le lievi vibrazioni comunichino le varie notifiche in modo personalizzato.

Ringly funziona anche con l'iPhone? Certo che sì!

Si possono ottenere degli avvisi per ogni genere di comunicazione - oltre alle ovvie è anche possibile essere chiamati a guardare le ultime novità dai social media, per esempio.

Ringly vanta di avere una funzione socialmente utile per una signorina a modo - o per chiunque altro possa passarla franca indossando un grosso anello con una pietra che di colpo manifesta intermittenza luminosa (che ne so.. Dama Galadriel?). Quello che Ringly si propone di fare, infatti, è di liberare il proprietario dalla schiavitù dello smartphone. Il telefono può essere reso completamente silenzioso, infatti, mentre i codici di vibrazioni e luci di Ringly possono dire all’utente che genere di comunicazione ha ricevuto. In questa maniera non si deve estrarre lo smartphone durante un pranzo di lavoro o un appuntamento.

Francamente, non sono così sicuro che ricevere le notifiche in forma diversa sia liberarsi da esse, ma se davvero l’utente medio di Ringly si autoconvince di essere più rilassato e discreto così, allora non ho nulla da eccepire.

Al momento Ringly costa $145 e la sua app è compatibile con Android e iOS. Il prodotto è in fase di pre-ordine.

  • shares
  • Mail