Zazzi, uno smartwatch gioiello per le donne che amano il lusso

Gli smartwatch devono essere soprattutto funzionali, ma anche l’occhio vuole la sua parte, specie per chi ama le cose brillanti.

Zazzi smartwatch

Zazzi è un prototipo di smartwatch dedicato alle donne che amano i gioielli ad alta tecnologia. Così viene concessa loro la possibilità di giovarsi di accessori preziosi anche quando lo strumento sottoposto al trattamento ingentilente serve ad offrire la possibilità di avere a portata di mano notifiche, aggiornamenti o messaggi.

Quando si riceve un avviso, questo accessorio hi-tech comincia a lanciare segnali visivi o vibranti (oppure entrambi), dando un chiaro indizio di ciò che sta accadendo. Il modello è decorato con pietre preziose, che lo rendono sfavillante, aderendo a un bisogno di distinzione che non mancherà di suscitare l’interesse dei produttori, non appena il mercato degli smartwatch raggiungerà determinati livelli di interesse.

LG G Watch con scheda SIM?

Progettato per essere portato al polso come un orologio, il modello Zazzi, sviluppato dalla società di tecnologia Fashion-TEQ, può essere personalizzato nel display e può essere indossato come anello, come braccialetto o in una collana, per aderire bene ai bisogni di ognuno.

Al momento si tratta di un concept e FashionTEQ sta cercando di reperire le risorse necessarie a portare al debutto questa gamma di gioielleria tecnologica.

Il mercato degli orologi intelligenti promette bene, come conferma l’interesse per il settore da parte di molte aziende, impegnate nello sviluppo di gadget digitali da indossare come un segnatempo da polso, nella speranza di agganciare un trend che potrebbe avere un certo potenziale in futuro.

In alcuni casi, parlando degli smartwatch, verrebbe da dire che funzionano anche come segnatempo, perché la loro missione istituzionale passa quasi in secondo piano rispetto al ricco ventaglio di opportunità offerto dalle proposte giunte sulla piazza, magari focalizzate su nicchie dalle prospettive interessanti sul medio o lungo periodo.

Tornando a Zazzi, anche se si tratta di un prototipo, non si esclude un possibile sbarco sul mercato, che offrirebbe una nuova opportunità di scelta agli amanti della tecnologia. Non è un prodotto che segna una nuova strada sul piano intrinseco, limitandosi a percorrere quella già tracciata da altri, ma lo fa nella forma di un gioiello e questo basta a differenziarlo dalla “massa”. Vedremo come andrà a finire la sua avventura.

Via | Trendhunter.com

  • shares
  • Mail